Progetto alimentazione e attività fisica oncologia al centro commerciale San Martino 2

Condividi sulla tua pagina social
sara rubinelli

sara rubinelli

di Marcella Bove

Diversi studi hanno dimostrato che, tra le pazienti che hanno già avuto una neoplasia mammaria, coloro che sono in sovrappeso e hanno alti livelli di insulina e testosterone sono a maggior rischio di recidive. Inoltre, molti studi osservazionali hanno suggerito che l’attività fisica e la riduzione del peso corporeo aiutano a prevenire sia il tumore alla mammella che le sue recidive. Si è dunque ritenuto utile offrire alle pazienti in follow up un percorso di promozione di uno stile di vita più sano.  La sezione Soci di Novara di Ipercoop offre gratuitamente la sede (sala per corso di cucina e sala utilizzata come auditorium e  palestra) ed il materiale inerente al corso, compresa degustazione al termine delle singole lezioni di cucina. Il cuoco Lucio Salvatore viene anche lui gratis, docente della scuola alberghieraq istituto Bonfantini. La dietista che affianca il cuoco è Tatiana Marcodini, collaboratrice del dott. D’Andrea della S.C. Nutrizione e Dietetica.

La terapista occupazionale Valentina Pasteris collaboratrice del prof Cisari della S.C. Recupero e Riabilitazione Funzionale, per la parte di attività fisica. Le oncologhe Rossi Valentina e Chiara Saggia, referenti per patologia Mammella della S.C. Oncologia coordinata dal Prof. Oscar Alabiso. per la parte scientifica e per le informazioni di tipo oncologico relative all’aspetto di correlazione tra alimentazione e patologia neoiplastica. La Dott. ssa Sara Rubinelli psicologa psicoterapeuta presso la S.C. Oncologia, per la parte psicologica e come referente/coordinatrice del progetto. Il pogetto ha ottenuto il patrocinio di: Università del Piemonte Orientale, Ordine dei medici, sez. Novara, Ordine degli psicologi, sez. Novara, Comune di Novara, LILT, sez. Novara