Riccardo Molinari nuovo segretario della Lega Nord Piemont

Condividi sulla tua pagina social

Riccardo Molinari - Presidente Lega Nord PiemontDopo 15 anni di presidenza regionale della Lega Nord Piemont, il novarese Roberto Cota vede come successore l’alessandrino Riccardo Molinari, già vice segretario nazionale del partito e braccio destro di Matteo Salvini, nonchè ex assessore e consigliere regionale. Giovanissimo, soli 32 anni e persona molto schietta abituata a dire ciò che pensa, è stato eletto al Congresso di ieri a Collegno (Torino), con circa 100 voti in più rispetto a Gianna Gancia.

Ricevuti i complimenti del leader Salvini e di Umberto Bossi, presente all’evento, riporta una delle sue prime dichiarazioni, espresse sulla personale pagina Facebook:

«Mi sono preso una giornata per capire bene cosa sia successo ieri. Una giornata in cui il telefono non ha mai smesso di suonare e dove i messaggi, in ogni forma, sono arrivati a fiumi: appena possibile risponderò a tutti, per ora un collettivo GRAZIE! Quando sono entrato in Lega, l’ho fatto perché volevo dare il mio piccolo contributo per cambiare il mondo. Da adolescenti, un po’ tutti sognano di cambiare il mondo, io ho pensato che il modo migliore fosse quello di farlo lottando con la Lega. Mai avrei anche solo potuto immaginare tante delle cose che da allora sono successe nella mia esperienza di militante leghista, nel bene e nel male. Una delle cose che sicuramente non avrei mai nemmeno lontanamente pensato era quella di essere eletto Segretario Nazionale, in un congresso che probabilmente entrerà nella Storia del Movimento per mille ed una ragione. Commozione, gioia, rabbia, voglia di rivalsa per tutto quello che la nostra Lega Piemontese ha dovuto subire nel recente passato, gli sguardi dei fratelli di una vita, la consapevolezza di aver fatto insieme qualcosa di grandioso, gli abbracci di tanti amici militanti chi conosciuto da più tempo e chi da meno, ma tutti uniti in un grande momento indimenticabile. Il momento in cui si mette un punto su di un’epoca e se ne inizia una nuova. Il momento in cui riparte la Lega Nord Piemont. Grazie a tutti coloro che mi hanno dato fiducia, grazie anche a chi ha scelto l’altra candidata, ma è pronto a rimettersi a lavorare insieme per costruire il futuro del nostro Movimento e del nostro Piemonte, che ha bisogno di Lega. Di UNA Lega, che se è unita, é invincibile. Ed ora, torniamo a comportarci da veri piemontesi, riscopriamo lo spirito che nessuno meglio del nostro Fondatore ha saputo mettere in musica…
Lontan, lontan..
come ‘n lament ‘s leva ‘na canson
l’è ‘l sospir profond ‘d la tradission
ch’a smija ‘d bësbijè ant j’orije ‘d nòstra gent
Dësvijte bogianen aussa toa front
arvendica toa tera ‘d tò Piemont
 »