Riceviamo e pubblichiamo da Unione Democratica di San Maurizio D’Opaglio

Condividi sulla tua pagina social

case popolari“A San Maurizio trionfa l’opportunismo politico, anzi la sfacciataggine. Non nascondiamo lo stupore con il quale abbiamo letto l’articolo pubblicato su La Stampa il giorno 14 ottobre a pag. 44 nelle Cronache del Novarese dove il presunto paladino degli aspiranti inquilini delle case di via Roccolo e sindaco di San Maurizio Diego Bertona si inalbera con l’ATC per i ritardi circa l’abitabilità delle stesse. E’ bene ricordare a tutti che quelle case, secondo il pensiero del sindaco Bertona, non erano nemmeno da costruire, che ne ha fatto per ben due campagne elettorali l’oggetto di un convintissimo opportunismo politico e che ancora nelle ultime ore della dell’ultima campagna elettorale durante improvvisati comizi nella zona, manifestava aperta contrarietà a nuove edificazioni del così detto piano Niverate. Noi dell’allora maggioranza che avevamo previsto quel piano integrato e lo avevamo convintamente difeso davanti ad una campagna improntata sulla diffamazione poiché sapevamo che un giorno sarebbe stato molto utile alle necessità abitative dei sanmauriziesi, possiamo solo esternare un senso di sdegno dinanzi ad una politica lontanissima dai nostri ideali fatta di trucchi e di trasformismi e di inammissibile sfacciataggine. Da ultimo vorremmo, per rispetto verso quella gente che aspetta da anni, affermare la più sacrosanta delle verità, vale a dire che con noi della minoranza di Unione Democratica alla guida del paese quelle case sarebbero abitate già da qualche anno, sarebbe bastato evitare di mettere continuamente il bastone tra le ruote al Piano Niverate , cosa che il sindaco Bertona e la sua compatta maggioranza hanno puntualmente e ripetutamente fatto. Adesso questa messa in scena per riversare le responsabilità su altri è veramente di una bassezza che non conosce confini”.