Speciale Miss Italia tappa di Novara 2015, a cura di Giovanni Marmina

Condividi sulla tua pagina social

NOVARA: ANTEPRIMA DI MISS ITALIA CON L’APERITIVO SOLIDALE

Preparato dallo chef Giorgio Moroncelli di SOMS, a base di paniscia e piatti tipici

GIULIA CORDARO  Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d'Aosta (2)Una selezione di Miss Italia dedicata alla SLA: la malattia colpisce anche alcuni atleti ed è per questa ragione che gli organizzatori hanno pensato di ospitare nell’antica cornice del Broletto di Novara, cuore pulsante della vita culturale cittadina, l’elezione di Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d’Aosta, titolo andato alla diciottenne torinese Giulia Giada Cordaro

Due ore abbondanti di spettacolo ma anche di riflessione, intervallate da un accattivante tributo a Frank Sinatra a cura dello showman aostano Patrick Mittiga nei 100 anni dalla nascita di The Voice. Sul palco, oltre alla sfilata e alla musica, si è parlato della malattia e dell’importante lavoro condotto dallo staff della ricercatrice Letizia Mazzini presso l’Ospedale Maggiore di Novara.

Insomma un vero e proprio evento solidale ribattezzato il Miss Day, iniziato già nel pomeriggio con una gustosa anteprima di piatti tipici della tradizione locale, preparati dal pluripremiato chef Giorgio Moroncelli del ristorante SOMS di Via Perazzi. In tavola paniscia ovvero il famoso risotto alla novarese, salame della duja, cosce di rana in pastella e altre prelibatezze offerte alle ragazze e ai clienti del locale, che hanno potuto compiere un gesto di solidarietà con un’offerta libera che sarà destinata alla ricerca contro la Sla.

“Ho pensato di offrire un momento di relax alle ragazze e di unirmi a questa importante opera di sensibilizzazione e di testimonianza contro la SLA – spiega Giorgio Moroncelli, ideatore dell’iniziativa assieme all’agente regionale di Miss Italia Vito Buonfine – sono orgoglioso di aver fatto conoscere il territorio novarese e i suoi piatti alle tante reginette arrivate da tutto il Piemonte”. Scatti di rito con curiosi e clienti, poi via verso il Broletto medioevale per l’elezione di Miss Lotto.

AL BROLETTO DI NOVARA L’ELEZIONE DI MISS SPORT LOTTO 2015

Sul palco bellezza, tributo a Sinatra e solidarietà. In giuria anche il sottosegretario Biondelli

“Ricorderò quella di oggi come la più bella serata della mia vita”. Non è la reginetta di turno a parlare bensì il sottosegretario al Welfare e al Lavoro Franca Biondelli, sul palco per incoronare Miss Sport Lotto Piemonte e Valle d’Aosta nell’incantevole cornice del Broletto di Novara. Gremito il cortile dell’edificio medioevale simbolo della vita culturale cittadina, che ha ospitato la selezione nell’ambito dei tre giorni di spettacolo dedicati alla ricerca sulla SLA, la sclerosi laterale amiotrofica che colpisce anche alcuni atleti. Biondelli, impegnata da tempo contro la malattia è intervenuta più volte nell’aula del Senato per chiedere al Governo maggiori attenzioni nei confronti dei malati e delle loro famiglie. Sul palco di Miss Italia ha voluto sottolineare “il grande valore dell’iniziativa e l’importanza di un concorso che nel 2015 continua a rappresentare un vero trampolino di lancio per molte ragazze”.

Oltre due ore intense di spettacolo, al termine delle quali la fascia di Miss Sport Lotto Piemonte e Valle D’Aosta è andata alla torinese Giulia Giada Cordaro, 18enne alta 1,77 capelli e occhi castani, studentessa al liceo artistico con indirizzo design industriale, appassionata di recitazione, danza e pallavolo. Giulia accede di diritto alle prefinali nazionali del concorso, che si svolgeranno a Jesolo agli inizi di settembre.

Seconda classificata Miss Rocchetta Bellezza Elisa Muriale, 19enne nata a Savigliano (CN) ma residente a Fossano (CN), alta 1,72 capelli e occhi castani, iscritta all’Accademia dello Spettacolo SFA di Torino, appassionata di canto, teatro e danza, pratica zumba, pallavolo e va in palestra. Poi Miss Sport Lotto Terza Classificata Arianna Amodeo, 18enne nata e residente a Chieri (To), alta 1,75 capelli e occhi castani, studentessa con la passione per la danza e la palestra. Quarta Miss Compagnia della Bellezza Erika Ambesi, 21enne nata a Borgomanero (NO) ma residente a Nebbiuno (NO), alta 1,75 capelli biondi e occhi verdi, iscritta alla facoltà di economia turistica, impiegata presso un hotel come receptionist. Quinta classificata Miss Interflora Federica Seglie, studentessa 19enne nata a Torino ma residente a Riva presso Chieri (TO) alta 1,74 capelli e occhi castani. Infine Miss Novara Francesca Sabbatino, 20enne nata e residente a Torino, alta 1,70 capelli e occhi castani, studentessa universitaria.

Ad allietare la serata lo showman aostano Patrick Mittiga, che ha intrattenuto i presenti con un emozionante e coinvolgente tributo a Frank Sinatra nei 100 anni dalla nascita di The Voice.

Al termine della serata il presidente dell’Associazione Quartiere Centro, Stefano Ciaramella, ha ricordato dal palco la finalità benefica dell’evento, invitando il pubblico a compiere un gesto di solidarietà con un’offerta libera da destinare alla ricerca. A portare il saluto dell’amministrazione ci ha pensato invece l’assessore allo sport del Comune di Novara Rossano Pirovano, che ha sottolineato ancora una volta l’importanza del binomio sport e bellezza.

Soddisfatto il responsabile regionale del concorso, Vito Buonfine, organizzatore dell’evento in collaborazione con le associazioni Quartiere Centro e Artisolide e con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune e dell’Azienda Ospedaliera Maggiore della Carità di Novara.