Ultimo giovedì letterario dedicato alla Grande Guerra nella Sezione Novarese della Biblioteca Civica Negroni

Condividi sulla tua pagina social

 

Scardigli_CoverMarco Scardigli, scrittore novarese, professore di storia coloniale presso l’Università di Pavia e autore di vari testi dedicati alla guerra, giovedì 28 maggio alle ore 18, presso la Sezione Novarese della Biblioteca Civica Negroni, in corso Cavallotti 6, presenterà una conferenza dibattito a partire dal suo ultimo libro Viaggio nella terra dei morti (Utet): la Grande Guerra ebbe ben poco a che fare con la guerra così come era stata combattuta fin dalle origini dell’uomo. Non ci furono battaglie nel senso classico del termine, ma ugualmente morirono milioni di uomini e un numero molto superiore venne ferito nel corpo e nella mente. Nel bel mezzo della ricca e civile Europa, su una linea ininterrotta di trincee, si scontrarono i più grandi eserciti mai riuniti fino allora dall’uomo. Dopo un anno di neutralità anche gli italiani, trascinati da un manipolo di interventisti, entrarono in guerra. A questo punto la ricostruzione storica giunge a un bivio: la retorica delle nostre élite politiche, dei poeti e dei generali lontani dai campi di battaglia celebrò l’entusiastico sacrificio di eroi che combattevano, cadevano e vincevano per un sublime ideale, “strappando le ali alla Vittoria”. Intanto i veri protagonisti della guerra, i soldati al fronte, conducevano una ben misera esistenza, costretti in lunghe fosse sotto il livello del suolo, scavate spesso dagli stessi che erano destinati a rimanervi sotterrati. La memoria nazionale usa le parole dei primi su monumenti ai caduti e ossari per celebrare l’ideale di una nazione vittoriosa. Lo storico Marco Scardigli invece ha scelto di accompagnare il lettore dentro le trincee, a fianco degli sfortunati che quella guerra la combatterono davvero. Inoltre la presentazione verrà accompagnata con un ulteriore approfondimento fatto di proiezioni di immagini e filmati d’epoca per rendere interattivo l’appuntamento che chiude il ciclo dedicato al ricordo del centenario della Prima Guerra Mondiale.

L’incontro fa parte del programma “La biblioteca è anche tua!” a cura del Centro Novarese di Studi Letterari e dei volontari che tengono aperta la Sezione Novarese ogni martedì e il giovedì dalle 16 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 12 per ricerche novaresi, letture, corsi, scambio gratuito di libri e incontri, con possibilità di appuntamento in altri giorni.